Contenuto Principale

Le nostre Foto

SCUOLA SAVOIA:RISCALDAMENTI COME IN PIENO INVERNO PDF Stampa E-mail
di Kadiata Kabore   
Lunedì 21 Novembre 2016 17:09

Nella scuola media Duca Amedeo di Savoia che si affaccia sul corso Matteotti si possono ancora scorgere studenti in abiti quasi estivi e finestre delle classi spalancate. Questo a causa delle temperature alte dei termosifoni all’interno della scuola mentre fuori c’è ancora un clima quasi primaverile. I termosifoni sono tenuti alla temperatura di circa 20° quando ne basterebbero almeno 3 in meno. Queste condizioni causano disagi come raffreddori a causa dello sbalzo di temperatura tra dentro e fuori e mancamenti a causa dell’eccessivo caldo. La scuola ha telefonato al comune di Jesi per chiedere l’abbassamento dei riscaldamenti che a sua volta ha riferito la richiesta alla ditta che si occupa del regolamento della temperatura che ha agito abbassando di un solo grado il termostato che continua a segnare intorno ai 19°. Sfortunatamente la scuola non può avere il controllo del termostato, ed anche da questo punto di vista si stanno facendo delle richieste. Molti più disagi li subisce una terza che non può neanche aprire le sue due finestre perché due nidi di api, situati sul cornicione sopra le due finestre, infesterebbero l’aula. Si verifica anche un grande spreco di gas metano che contribuisce all’inquinamento e mandando le bollette, pagate in parte anche dalla scuola, a cifre altissime.

 
Scuola Savoia: finirà mai l’estate? PDF Stampa E-mail
di Sara Casula e Letizia Vignati 3D   
Lunedì 21 Novembre 2016 17:03

Novembre… dovrebbe essere freddo e umido… La realtà? Si muore dal caldo!!! E, come se non bastasse, i termosifoni “sono a palla”!!! Noi studenti oltre a soffrire per la lezione dobbiamo patire pure il caldo! L! L’attenzione è già abbastanza scarsa … aggiungi pure i termosifoni accesi inutilmente. È davvero uno strazio! 18° fuori e 25° gradi in classe a causa dei termosifoni… l’estate non è ancora finita! Ora proprio non ci serve l’aiuto del caldo eccessivo! Anche i prof. non sono da meno. Sono agitati e un po’ nervosi… Anche questa non ci voleva! In effetti non basta girare la manovella del termosifone per chiuderlo? Certo, come no, sarebbe troppo facile. La scuola purtroppo però non gestisce la situazione dei termosifoni perciò abbiamo chiamato il comune per saperne di più. Anche loro non se ne occupano bensì un’azienda esterna di cui non conosciamo neanche il nome. Questa sì che è una situazione critica da risolvere perché oltretutto sta danneggiando persino la nostra salute!

 
La scuola “Savoia” alla premiazione del concorso “Esploratori della Memoria” PDF Stampa E-mail
di prof.ssa Silvia Sassaroli   
Lunedì 06 Giugno 2016 08:01

La scuola “Savoia” ha partecipato, il 14 maggio, alla giornata di premiazione del concorso “Esploratori della Memoria” organizzato dall’Anmig alla Mole Vanvitelliana di Ancona, poiché è stato molto apprezzato dall’associazione il dvd interscolastico presentato per il concorso e la canzone rap scritta dai ragazzi delle classi terze dell’istituto in occasione della celebrazione e commemorazione della giornata del 25 aprile. Gli alunni della classe 2^ A, inoltre, hanno recensito le due pietre della memoria presenti in classe conseguendo il massimo del punteggio per tale lavoro di ricerca storica. La partecipazione al concorso è stata una tappa del progetto interscolastico “La memoria va in bici”, così come l’incontro nel mese di novembre con Adelmo Cervi, figlio di Aldo Cervi, uno dei sette fratelli Cervi. Gli alunni hanno cantato e accompagnato con passi e gesti in maniera ritmata la canzone rap, esempio fornito dai ragazzi di Resistenza nei tempi moderni, di fronte ad un ampio pubblico che li ha apprezzati e applauditi.

Leggi tutto...
 

Largo alla fantasia

Largo alla fantasia

Orientamento

Orientamento dopo le medie

La bacheca della scuola

Bacheca scuola

Contatti