Contenuto Principale
Visita al Palazzo della Signoria con gli studenti del “Cuppari” nei panni di guide per i ragazzi del “Savoia” PDF Stampa E-mail
di Alice Pigliapoco e Asia Vincenti II B   
Lunedì 16 Gennaio 2017 16:09

Gli alunni della seconda media, il 30 novembre, il 1° e il 2 dicembre sono andati a visitare il Palazzo della Signoria di Jesi. A guidare questa uscita sono stati gli studenti della scuola secondaria di secondo grado “Cuppari” nelle giornate del FAI, il Fondo Ambiente italiano. I ragazzi hanno spiegato agli alunni delle scuole medie la storia di questo importante palazzo, uno dei monumenti principali della città di Jesi. L’edificio è stato realizzato dall’architetto Francesco di Giorgio Martini, tra il 1486 e il 1498. Il Palazzo della Signoria, situato nella parte più elevata del centro storico, era la sede originaria della Magistratura cittadina. Nel 1586 fu ceduto al Magistrato Pontificio e da allora divenne il Palazzo del Governatore fino all’unità d’Italia. Appena arrivati, al di sopra del portone principale, ha attirato  lo sguardo degli alunni un grande leone rampante, simbolo della città di Jesi.

Al centro dell’interno del palazzo è situato un pozzo molto profondo. Nel primo piano troviamo la sala Maggiore, che piace molto per il suo soffitto ligneo a cassettoni e per la settecentesca scaffalatura lignea dell’antica libreria Pianetti. Al secondo piano si trova la stanza più affascinante, la sala Pianetti, emozionante per i suoi volumi di eccezionale pregio e rarità. All’interno della sala sono collocati due splendidi globi (uno rappresenta tutti i segni zodiacali e l’altro il mondo conosciuto allora). Ora gli alunni che hanno partecipato a questa visita guarderanno diversamente questo monumento perché ne conoscono la storia e i segreti.

 

Largo alla fantasia

Largo alla fantasia

Orientamento

Orientamento dopo le medie

La bacheca della scuola

Bacheca scuola

Contatti