Contenuto Principale
È meglio trovare un amico o un tesoro? PDF Stampa E-mail
Scritto da Gaia Marini, Olga Tamagnini, Ilaria Governatori, Rebecca Mosca – II -   
Giovedì 06 Marzo 2014 17:49

Serena e Giada sono due ragazze molto diverse. Serena è figlia di un ricco avvocato e di una madre dentista: vivono in una grande villa, con due piscine e un cinema. Frequenta un collage a Londra dove incontrerà Giada. Quest'ultima abita in una modesta casa di campagna insieme ai suoi genitori e alla sua nonna. Sua madre e suo padre per parecchi anni hanno fatto molti sacrifici per permetterle di avverare il suo sogno: andare alla "London Music Academy" .

Giada, siccome è una ragazzina molto introverza, il suo primo giorno di scuola lo ha passato seduta in disparte senza socializzare con gli altri ragazzini. Tornata a casa, sua madre, le chiede:

- Come è andata a scuola oggi?

 

- Niente di che... ci sono molti ragazzi e ragazze che cantano bene! – risponde.

Il giorno seguente Giada cerca di fare amicizia con qualcuno della sua classe. Prova a farsi avanti con Serena, la ragazza più popolare della scuola e le dice timida:

- Ciao, io sono Giada e tu come ti chiami? -

- Ciao...- rispose Serena smorfiosa

- Volevo dirti che sei molto brava a cantare... complimenti! -

- Sì, lo so! Me lo dicono tutti -

- Oggi pomeriggio ti andrebbe di passare a casa mia per conoscerci? -

- Ma non posso accettare un invito da una “comune” come te! -

Giada, delusa, ritorna a casa senza dire nulla a sua madre perché sicuramente si sarebbe dispiaciuta per lei. Il giorno seguente, la professoressa di canto dà agli alunni un compito da fare a coppie: Giada e Serena devono lavorare  insieme!

Serena, pensando alla risposta che aveva dato a Giada il giorno precedente, le chiede scusa e la ospita a casa sua per fare il compito e conoscersi meglio.

Appena arrivata a casa della sua amica Giada rimane a bocca aperta per la bellezza della villa. Incominciano le prove, ma invece di cantare, incominciano a parlare:

- Bella la tua casa, vorrei averne una così anch'io! Sai... io penso di non potermela mai permettere a causa dei miei problemi economici... -

- Mi dispiace... non pensavo fosse così dura per te -

- Cambiamo discorso... cominciamo le prove! –

La mattina dopo, Giada trova dentro il suo armadietto di scuola un pacchetto: lo apre e vede che dentro ci sono parecchie sterline. Dopo, con i soldi in mano, si volta e vede Serena che le sorride facendole capire che è stata lei a farle quel regalo. Giada si avvicina l'abbraccia e la ringrazia.

Nel pomeriggio Serena torna a casa e vede la madre un po' arrabbiata:

- Dove sono finiti i soldi che avevo messo sopra la tua scrivania? -

- Ehm... li ho usati per  comprare un nuovo CD.

- Ben 200 sterline per un CD?!

- E va bene... ti dirò la verità: li ho dati a una mia amica che viene a scuola con me -

- E per quale motivo?

- Perché la sua famiglia ha dei grandi problemi economici e visto che noi siamo benestanti ho pensato di donarglieli -

- E.. come si chiama questa ragazza? -

- Giada. Mi sta molto simpatica, è una vera amica! -

- Non voglio più che la frequenti perché si sta prendendo gioco di te.. vuole solo i tuoi soldi! Non l'hai capito ancora? -

- …No! Perché io le voglio bene -

- Da domani non la frequenterai più! E non darle mai più dei soldi –

Il giorno dopo, a scuola, Serena parla con Giada e le spiega che non potranno essere più amiche perché sua madre non è d’accordo sul fatto che lei le doni del denaro. Giada è d’accordo con Serena e pensa che sia più importante un amico del denaro. Decide di non accettare il denaro perché a qualcosa si può rinunciare, ma non certo a un amico.

 

Largo alla fantasia

Largo alla fantasia

Orientamento

Orientamento dopo le medie

La bacheca della scuola

Bacheca scuola

Contatti