Contenuto Principale
YOUR NAME PDF Stampa E-mail
di Claudia Brutti   
Lunedì 10 Aprile 2017 15:49

INTRODUZIONE:

Film nipponico (cioè giapponese) a regia di Makoto Shinkai. il lungometraggio è correlato all'omonimo romanzo dello stesso Shinkai, pubblicato il 18 giugno 2016. Il film è stato presentato per la prima volta all'Anime Expo 2016 svoltosi a Los Angeles.

TRAMA:

Ambientato in Giappone, in un ipotetico 2010, Mitsuha Miyamizu è una studentessa delle superiori e sacerdotessa. Vive in una piccola cittadina di montagna, Itomori, nei pressi di Tokyo ed è stufa della sua vita tra i monti.

Un giorno, presa dalla disperazione, dopo una giornata stancante al tempio, sulla strada di casa urla: “in una prossima vita voglio essere un bel ragazzo di Tokyo” .

Sua madre è morta per malattia, mentre suo padre, il sindaco della città, è quasi un estraneo. Vive così in un tempio insieme alla sorella minore, Yotsuha, e all'anziana nonna Hitoha, anch’essa sacerdotessa. Parallelamente Taki Tachibana, liceale che vive nel centro di Tokyo e svolge un lavoro part-time nel ristorante italiano Il giardino delle parole (riferimento alla precedente opera di Shinkai), si sveglia nel corpo di Mitsuha, senza sapere che quest'ultima si è invece svegliata nel suo. Dopo aver compreso quanto accaduto, cercano di comunicare scambiandosi messaggi scritti su carta, o promemoria sul cellulare, poiché gli scambi sembrano durare solo fino al risveglio successivo. Abituatisi alla situazione che vivono, iniziano ad intervenire l'uno sulla vita dell'altra: Mitsuha organizza per Taki il primo appuntamento con la collega, della quale è innamorato, mentre Taki aiuta Mitsuha ad essere più popolare a scuola. Successivamente, Mitsuha racconta a Taki di una cometa che passerà vicino al Giappone proprio nel giorno del suo appuntamento e della festa del suo villaggio, ma il ragazzo non capisce di cosa parli.

 

 

Un giorno, Taki si sveglia nel suo corpo. Dopo che il primo appuntamento si rivela un fallimento, cerca invano di chiamare Mitsuha. Successivamente capisce che per loro non è più possibile scambiarsi i corpi Pochi giorni dopo decide di andare direttamente a incontrare Mitsuha. Preoccupati per il recente comportamento bizzarro di Taki, i suoi amici si uniscono alla ricerca. Senza conoscere il nome del villaggio, egli si reca in varie aree rurali del Giappone, chiedendo informazioni e mostrando i suoi disegni del posto alla gente.

Alla fine riesce a sapere il nome del paese, Itomori, da un anziano proprietario di un ristorante che era nato lì, ma gli viene purtroppo raccontato che tre anni prima, durante la festa del paese, un frammento della cometa Tiamat era precipitato su di esso, distruggendolo ed uccidendo un terzo degli abitanti. Cercando fra le notizie riguardanti l'incidente in una biblioteca, scopre che anche Mitsuha è morta quel giorno.

Scoperto ciò per cercare di risolvere la situazione, si reca al tempio della famiglia di Mitsuha, poco distante da Itomori: scopre così che le linee temporali in cui erano avvenuti gli scambi di corpi erano state distanziate di all'incirca 3 anni fin dall'inizio. Al tempio, decide di bere del kuchikamizake (bevanda alcolica a base di riso che viene preparata in occasioni di festa dalle sacerdotesse)  preparato da Mitsuha e che lui stesso, nei panni di lei, aveva lasciato lì come offerta, riuscendo in questo modo a ricongiungersi al corpo di Mitsuha prima della caduta della cometa. Consapevole che non ci sarebbero stati altri scambi di corpo dopo quello, decide di incontrare la ragazza in cima al monte Hida che circonda il tempio. Taki le raccomanda di convincere il padre, il sindaco, a far evacuare il paese, poiché la caduta della cometa sarebbe stata per il villaggio una catastrofe. I due ragazzi, che sanno che al tramonto del sole avrebbero ripreso le loro vite normali e probabilmente avrebbero scordato tutte le esperienze vissute nel corpo dell'altro, decidono di scriversi i rispettivi nomi uno sulla mano dell'altro. Mitsuha però scompare prima di avere scritto il suo, mentre Taki, come poi la ragazza scoprirà, aveva scritto sulla sua mano «Ti amo».

Ritornati nel proprio corpo, come da loro previsto, i due non riescono più a ricordarsi niente di quello che era avvenuto nel loro «sogno». Tuttavia con rinnovata determinazione Mitsuha si rivolge nuovamente al padre per cercare di evacuare il paese e cambiare così il corso degli eventi: poco dopo il frammento di cometa si schianta su Itomori, radendola al suolo. Otto anni dopo, si viene a sapere che quella volta Mitsuha riuscì a convincere il padre a far evacuare il paese appena in tempo e a scongiurare la strage.

Taki si è laureato e sta cercando un lavoro, ma ha ancora la costante sensazione di dover ritrovare qualcosa o qualcuno. Inoltre, è rimasto stranamente legato a riviste e persone riguardanti Itomori, che gli sembrano stranamente familiari: erano infatti le riviste che leggeva e le persone che aveva conosciuto quando si trovava nel corpo di Mitsuha. Mentre i due si trovano su treni diversi e guardano il finestrino, quando i mezzi scorrono l'uno accanto all'altro i loro sguardi si incrociano, suscitando in Mitsuha e Taki una strana e intensa sensazione. Entrambi scendono alla fermata successiva ed iniziano a cercarsi, incontrandosi infine ai piedi di una scalinata, ma passandosi accanto esitanti ed incerti. Taki trova il coraggio di rivolgere la parola a Mitsuha e le chiede se si fossero mai incontrati prima e lei gli rispose che aveva avuto la tessa sensazione , piangendo, i due si chiedono: "Qual è il tuo nome?".

IMPRESSIONI PERSONALI:

Secondo me è un film grandioso non solo per le musiche mozza fiato o per i disegni spettacolari ha un significato profondo che io ho interpretato con: nella vita ci sarà sempre una persona che ci apetterà e che siamo destinati a incontrare.

In più questo film è riuscito a far appassionare anche delle persone nuove a questo genere a tal punto da desiderare di rivederlo.

 

Largo alla fantasia

Largo alla fantasia

Orientamento

Orientamento dopo le medie

La bacheca della scuola

Bacheca scuola

Contatti