Contenuto Principale
Ecco il meglio del panorama videogiochi e console PDF Stampa E-mail
di Giuseppe Asciolla e Luca Barigelli III - A   
Venerdì 14 Febbraio 2014 18:59

Il 2013 è stato un anno di importanti cambiamenti nell'ambito dei videogiochi e delle console. Da gennaio fino a dicembre è uscita un'infinità di giochi. Ve ne citeremo alcuni che per noi sono stati quelli con grafica, gameplay e modalità di gioco migliori. Iniziamo da ''Call of Duty: Ghosts'' il più bel sparatutto, vale a dire il genere dei giochi di guerra, in prima persona, ossia con visualizzate solo mani e arma. Questo gioco ha una trama molto avvincente e un vasto arsenale di armi. Un altro gioco secondo noi molto interessante è “The Last of Us”, genere survival con zombie, con visualizzazione in terza persona. Si tratta di un gioco con grafica spettacolare, uscito nel giugno del 2013. Ma non possiamo non citare anche “Grand Theft Auto V”, genere action-adventure, anch’esso in terza persona. Rispetto ai giochi precedenti, qui si possono usare ben tre personaggi principali: Trevor, Franklin e Micheal. Abbiamo trovato interessante anche “Tomb Raider (2013)”, ultimo di una saga che ebbe inizio nel 1996: genere survival con una giovane Lara Croft che è alle prime armi. Infine “Bioshock Infinity”, sparatutto in prima persona, in cui Booker DeWitt, il protagonista, vive in Columbia. Ma il 2013 non è stato rivoluzionario solo per i videogiochi, ma anche per le console. Le più vendute durante lo scorso Natale sono state PlayStation 4 e XBOX ONE. La novità, per quanto riguarda la prima, è che il controller ha un pad touch, invece quello dell'XBOX ONE ha una forma massiccia come quelli precedenti.

 
Moda: la prima regola è piacersi PDF Stampa E-mail
di Noemi Rubino II – A e Alice Tilio III - C   
Venerdì 14 Febbraio 2014 18:57

 

Le ultime tendenze in fatto di abbigliamento nella scuola “Savoia”? Ve le raccontiamo in base a quello che abbiamo osservato negli ultimi mesi fra corridoi e aule del nostro istituto. Anzitutto abbiamo notato differenza di modi di vestire fra gli alunni di prima e quelli di terza, ma ci sono alcuni “punti fermi”. L’abbigliamento più diffuso fra gli alunni del “Savoia” è formato da jeans, maglie e felpe. I cappotti sono pochi, tanti i giubbetti. Molto usati gli accessori come cappelli e sciarpe, e tante alunne amano indossare anelli, braccialetti o cerchietti. Riguardo le scarpe, si vedono tante zeppe alte, orizzontali, anche sulle sneakers. Le scarpe sportive sono diventate un must da un bel po', e il trend resiste. Tanti gli accessori in plexiglass e PVC. Tornano di moda anche i capi vintage degli anni Ottanta e Novanta. E non è un caso che succeda adesso, visto che l'autunno e l’inverno sono le stagioni preferite della moda.

 

Leggi tutto...
 
Videogiochi, un passatempo sempre più diffuso e costoso PDF Stampa E-mail
di Giovanni Mazzarini – III B   
Lunedì 18 Marzo 2013 15:54

Un hobby molto costoso si sta diffondendo sempre di più tra i giovani: i videogame. Nonostante la crisi, molti ragazzi spendono tantissimi soldi per un cd di una console che dopo pochi anni non varrà più niente. Ultimamente anche i tornei a pagamento si stanno diffondendo tra i ragazzi tra i 15 e 20 anni. Molti negozi di videogiochi, anche a Jesi, organizzano ogni mese dei tornei di videogame. I partecipanti sono leggermente diminuiti a causa del declino economico del nostro Paese, ma il guadagno degli organizzatori rimane sempre alto grazie all'aumento dei prezzi. In media, l'iscrizione per un torneo con più di 20 iscritti, costa 5 euro. Se si scende al di sotto di questo numero di partecipanti, può arrivare a costare anche 10 euro.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Succ. > Fine >>

Pagina 5 di 7

Largo alla fantasia

Largo alla fantasia

Orientamento

Orientamento dopo le medie

La bacheca della scuola

Bacheca scuola

Contatti