Contenuto Principale
Uno scatto … mille emozioni PDF Stampa E-mail
di Cassiopea Kotapka Kurlowicz - III C   
Martedì 05 Marzo 2013 15:31

La usiamo per immortalare un momento da ricordare, forse è un pezzo di carta importantissimo per noi e nulla per gli altri, un “foglio” utile per i documenti: la fotografia. Oggi la maggioranza delle persone non stampa le fotografie ma le scarica e le salva con i moderni strumenti tecnologici, come per esempio tablet, smartphone, computer... Facciamo fotografie nei momenti più importanti per noi, le guardiamo per ricordarci le nostre avventure nelle vacanze. É importante fotografare, così nel futuro le riguarderemo e ricorderemo le nostre emozioni, le esperienze, i momenti più belli per noi... Per certe persone fotografare è così divertente che lo fanno per mestiere, quindi hanno il privilegio di partecipare ai matrimoni, alle lauree, alle feste di città... La fotografia è un'immagine che fa ritornare in mente i momenti della vita belli o brutti. Ma senza la fotografia non si potrebbe riprovare le sensazioni emozionanti passate in momenti particolari. Le foto più belle sono quelle artistiche, come un tramonto, l'acqua sulla riva del mare, un fiume, delle montagne, un monumento storico... Quindi la fotografia è essenziale per ricordare dei momenti passati in luoghi o con persone speciali.

 
Facebook e Twitter: pro e contro dei due famosi social network PDF Stampa E-mail
di Carmela Ciavarella e Silvia Maltoni - III D   
Domenica 17 Febbraio 2013 11:45

La maggior parte degli adolescenti passa molto tempo nei social network come Facebook e Twitter. Sono piattaforme usate da milioni di utenti dai 13 anni in su, anche se la fascia più numerosa va dai 15 ai 35 anni circa. I due siti sono diversi fra loro. Molte persone famose scelgono Twitter al posto di Facebook come motore di ricerca perchè non è possibile chiedere l'amicizia ma si può stare sempre aggiornati su una persona cliccando sul tasto “segui”. Su Facebook, invece, si ha la possibilità di chiedere o accettare un'amicizia.

Leggi tutto...
 
Carnevale con meno maschere e pochi scherzi PDF Stampa E-mail
di Chiara Catani - III D   
Giovedì 14 Febbraio 2013 21:01

“A Carnevale ogni scherzo vale”: è questo il “motto”, ma quest’anno non si userà molto. Questa festa, ogni anno che passa diventa sempre meno attuale. I bambini non si mascherano più e per le vie delle città non ci sono stelle filanti, coriandoli o schiuma. Negli ultimi anni quelli che si mascherano sono i bambini dai 2 agli 11 anni, mentre dai 12 ai 16 anni non lo si fa più, forse a causa della crisi o forse perché si è troppo grandi.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 7

Largo alla fantasia

Largo alla fantasia

Orientamento

Orientamento dopo le medie

La bacheca della scuola

Bacheca scuola

Contatti