Contenuto Principale
È possibile non farsi manipolare? PDF Stampa E-mail
di Manuel Baldi III B   
Lunedì 11 Aprile 2016 14:36

Scegliere. La nostra vita è fatta di scelte, le scelte che facciamo noi … ma siamo da soli a decidere? In questo mondo così libero e civile, le nostre scelte sono veicolate da tutto ciò che ci circonda. Tutto ciò di cui ci siamo circondati. La pubblicità ad esempio è un mezzo che ha aiutato a sponsorizzare le grandi società e distruggere le più piccole. Ogni giorno appena accendi il televisore, ogni film che duri 90 minuti va a finire che dalle nove di sera finisce a mezzanotte. Ma questa propaganda quanto aiuta?

A questa domanda mi sono risposto quando ho sentito alcuni miei amici canticchiare il ritornello di uno spot. E in effetti lo conoscevo anch’io. Ma allora quando scegliamo un vestito, un cellulare, scegliamo noi? Per una parte sì, ma una spinta ce la danno le marche, le firme. “Ma spesso un prodotto firmato dà più garanzie e funziona meglio”, anche questo è vero, ma una maglia di 70 euro, non vale sicuramente quello che costa. Ma quando tutti conoscono i tuoi prodotti e l’economia va bene, far pagare la firma te lo puoi permettere. La pubblicità è un’arma. Lo aveva capito anche Mussolini, che ne ha fatto uno strumento per orientare e indirizzare il pensiero delle masse. Insomma, un mezzo di propaganda utile al regime. Questo per fare capire come la pubblicità sia uno strumento straordinariamente potente. Tutti conoscono grandi marche che spopolano tra i giovani … ma non tutti sanno che alcune di queste sono accusate di sfruttamento di minori, o di altri reati ancora più gravi. Ora tocca a noi scegliere, continuare a voltare le spalle a una situazione che non può continuare e far finta di nulla, oppure intraprendere un cammino verso una strada più giusta.

 

Largo alla fantasia

Largo alla fantasia

Orientamento

Orientamento dopo le medie

La bacheca della scuola

Bacheca scuola

Contatti