Contenuto Principale
L’Italia parla in dialetto. È un fatto negativo? PDF Stampa E-mail
di Elena D’Andrade Corsa e Sara Campanelli II C   
Giovedì 14 Aprile 2016 15:14

Chi non ha un proprio dialetto? Ogni località Italiana ha il suo. Dal più semplice perché più vicino al fiorentino da cui deriva la nostra lingua  fino al più difficile per noi da comprendere tanto da sembrare un’altra lingua. I dialetti colmano la vita quotidiana di ognuno. A volte divertenti e scherzosi a volte talmente incomprensibili da far impazzire i turisti! Per esempio, Jesi, la nostra città, ne ha uno suo; con le proprie espressioni e con i propri proverbi. Il fatto che l’Italia parli il dialetto secondo noi non è né un fatto negativo né positivo. Per noi il dialetto va utilizzato solo in occasioni adeguate. Se infatti lo parliamo con un nostro amico, o con una persona della nostra stessa città, zona o regione, tutto va bene! Se invece lo usassimo con una persona che non lo parla, allora non ci capiremmo.

Il dialetto infatti è l’insieme di tutte le espressioni che caratterizzano un solo luogo. I dialetti parlati nella stessa regione spesso si assomigliano, e vengono compresi solamente dalla gente di quella regione. Alcuni proverbi Jesini sono: “me fai vedè i sorci verdi” (mi fai impazzire). Oppure “non me fa badurlà” (non farmi perdere tempo). Negli ultimi tempi è nato lo slogan “JESI MUNTOBE’”. E’ diventato famoso dopo la vittoria di Elisa Di Francisca della medaglia d’oro di Fioretto alle Olimpiadi di Londra 2012 quando dei tifosi jesini sventolarono uno striscione con questo slogan. La frase incuriosì tanto e se ne occupò tutta la stampa italiana. Ad esempio noi ragazzi fra noi parliamo dialetto ma ognuno usa delle espressioni in modo diverso magari perché tramandate in modo differente dai nonni o magari perché esso si mescola con uno di altre  città. Per noi, quindi, non è sbagliato perché il dialetto ci identifica. E CI PIACE MUNTOBE’!!

 

Largo alla fantasia

Largo alla fantasia

Orientamento

Orientamento dopo le medie

La bacheca della scuola

Bacheca scuola

Contatti